Pane di molche (particelle residue della spremitura delle olive, bucce
Ricetta inserita il 16 /12 /2004
Autore: TASIN Carla moglie di Gregorino Capano

Tempo

0

Difficoltà

4

Articolo letto 1972 volte
800 gr. di farina bianca
50 gr. lievito birra
1 cucchiaino e mezzo di zucchero
1 cucchiaino e mezzo di sale
acqua o latte per impastare
250 gr. di molche
olio extra vergine di oliva.
Disporre la farina a fontana, unire lievito disciolto in poca acqua tiepida, lo zucchero ed impastare con acqua o latte, aggiungere il sale disciolto in acqua tiepida, le molche leggermente intiepidite e diluite nell'olio e lavorare gli ingredienti fino al completo assorbimento della farina. Unire a piacere l'olio lavorare per 10 minuti la pasta sino ad ottenere un impasto soffice elastico. Far riposare la pasta coperta per mezz'ora,  formare il pane(filoncini o altre forme a piacere),  deporlo su una teglia da forno unta, lasciar lievitare circa un'ora o poco pi? l'impasto e passare in forno preriscaldato a 180? per 30 minuti, sfornare e spennellare con latte il pane per dare un aspetto lucido e dorato.
Le molche, per conservarle bisogna strizzarle bene con le mani e metterle in una pentola bassa e larga sul fuoco, mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando sono del tutto asciutte. Si mettono quindi nei vasi, ricoprendo la parte superiore con olio extravergine di oliva, rabboccando con altro olio ogni volta che si usano.